Spagnolli candidato unico del PD a sindaco di Bolzano

Assemblea PD 23 febbraio 2015Gigi Spagnolli candidato unico del Partito Democratico a sindaco di Bolzano e primarie di coalizione. Lo ha deciso a maggioranza l’Assemblea provinciale dei Democratici, dopo un proficuo confronto politico.

E di discussione basata non sui personalismi, ma sul futuro del capoluogo hanno posto l’accento in conferenza stampa Liliana Di Fede, segretaria provinciale, e Mauro Randi, presidente dell’Assemblea: “Nel corso della riunione – hanno sottolineato – si è svolto un ragionamento di alto profilo che ha lasciato fuori i personalismi tra Luigi Spagnolli e Roberto Bizzo”.

Di Fede ha poi sottolineato che l’Assemblea ha approvato un documento in cui si prevedono primarie di coalizione con Spagnolli candidato unico. Una scelta che è andata nella direzione di rafforzare il PD”.

Randi ha, invece, parlato di coalizione: “il PD sceglie una composizione di centrosinistra contro le derive centriste. Importante è adesso parlare di programmi per la città, perchè i cittadini attendono da noi risposte”

L’Assemblea del Partito Democratico ha anche approvato a maggioranza le deroghe per le candidature alle elezioni comunali 2015, come previsto dallo Statuto provinciale per sindaci e assessori che hanno ricoperto tali incarichi per due mandati consecutivi e per i consiglieri che hanno ricoperto l’incarico per tre mandati consecutivi. A richiedere le deroghe sono stati: Luigi Spagnolli, sindaco di Bolzano; Maria Chiara Pasquali, assessora di Bolzano; Sandro Repetto, consigliere comunale di Bolzano; Silvano Baratta, ex consigliere comunale di Bolzano; Alberto Ghedina e Claudio Del Piero, rispettivamente consigliere comunale e assessore a Bressanone; Valeria Casazza, consigliera comunale a Vipiteno.