La bocciatura del progetto di via Alto Adige è una sconfitta per Bolzano

wpid-image-3.jpg La segreteria del Partito Democratico, pur nel rispetto della libertà di voto dei singoli consiglieri, giudica negativamente la bocciatura del piano di riqualificazione urbanistica di via Alto Adige da parte del Consiglio comunale di Bolzano. Una sconfitta per una Bolzano con più occupazione, più concorrenza, meno costosa e più vivibile.

Gli investimenti privati a regia pubblica ora saranno più difficili e a perderci saranno le cittadine e i cittadini, soprattutto meno abbienti. Occorre che sia fatta chiarezza sul ruolo di alcune forze politiche nella maggioranza. L’alleanza per il governo della città non può basarsi su ricatti e pregiudiziali ideologiche.

Deve essere chiaro a tutti che senza strategie di partnership tra pubblico e privato ogni progetto di riqualificazione urbana, primo fra tutti il grande progetto dell’areale ferroviario, rimarrà inesorabilmente solo sulla carta. Quindi il PD è disponibile ad operare come forza di governo responsabile, ma non disponibile a far parte di quel fronte della paralisi e della conservazione che è anzi il contrario del dna del Partito Democratico e di ogni forza politica moderna.