Marino: “il sindaco di Glorenza rispetti le quote rosa”

Glorenza “Al di là di ogni pronunciamento giuridico e amministrativo, è politicamente grave la scelta del sindaco di Glorenza, Frank Alois, di formare una giunta di tre uomini e una sola donna, non rispettando l’appartenenza di genere prevista per legge”. Ad affermarlo è Giuseppe Marino, referente per la Val Venosta del Partito Democratico e componente della segreteria provinciale del PD.

“Il sindaco – prosegue Marino – dopo il rifiuto delle due consigliere comunali a far parte dell’esecutivo, ha deciso di varare la sua squadra non rispettando le quote rosa. Una scelta che, nonostante il no delle due consigliere, poteva andare in senso diverso in quanto Alois avrebbe potuto, sempre secondo i termini di legge, chiamare fino a 2 assessori esterni, trovando di certo una donna capace nella società civile”.

Per l’esponente dei Democratici “se c’è una legge sulle pari opportunità, questa va rispettata senza se e senza ma. Non vorremmo che l’operato del sindaco di Glorenza, andato in senso nettamente opposto, sia stato dettato da logiche correntizie da vecchia politica”.