Di Fede: “Si riconosca Bolzano capoluogo nella ripartizione dei fondi ai comuni”

Bolzano dall'alto “Bolzano, centro politico, economico,amministrativo, culturale e formativo dell’Alto Adige, si confronta con temi e problemi tipici di una città capoluogo e costituisce, quindi, un unicum fra i i comuni della nostra provincia. Questa unicità va rispettata e valorizzata. Accade a sud di Salorno e a nord del Brennero. È ora che succeda anche da noi”. Ad affermarlo è Liliana Di Fede, segretaria provinciale del Partito Democratico in merito al nuovo modello per la ripartizione dei fondi della finanza locale che, giovedì 19, sarà all’ordine del giorno dell’Assemblea dei comuni.

“L’approvazione del nuovo modello – sottolinea Di Fede – è una decisione che avrà un impatto forte e duraturo sulla vita delle nostre comunità. Ci saranno criteri per la ripartizione dei fondi destinati alle spese correnti ed altri criteri per la ripartizione dei fondi destinati agli investimenti. I primi assicurano il buon funzionamento di servizi e strutture, i secondi lo sviluppo. Ambedue garantiscono la qualità della vita a breve e lungo termine di una comunità. E’ vero che Bolzano guadagnerà, grazie al nuovo modello più di 1,5 milioni di parte corrente, ma bisogna tener presente che con il vecchio modello ne aveva persi più di 5. Non so quale livello di investimenti verrà garantito, ma la notizia che la media sarà degli ultimi 20 anni mi impensierisce e molto”.