Brugger e Tommasini: “Una nuova e più moderna scuola d’infanzia”

Scuole d'infanzia Alto AdigeInvestire sull’infanzia significa investire sul futuro! Con questa consapevolezza il Partito Democratico ha costituito un tavolo di tecnici ed esperti, coordinato da Cornelia Brugger, insegnante di scuola dell’infanzia e componente dell’Assemblea provinciale, e da Christian Tommasini, assessore provinciale alla Scuola, per pensare ad una riorganizzazione complessiva dei servizi educativi e ricreativi dedicati alla prima infanzia.

“Nella nostra provincia – sottolineano Brugger e Tommasini – possiamo contare su buoni standard e servizi per i nostri bambini. Ma la società sta cambiando, così come la struttura della famiglia, mettendo in primo piano nuove esigenze e bisogni. Per questo è necessario fare un ragionamento approfondito su un nuovo e avanzato modello di servizi all’infanzia che vogliamo promuovere e offrire. Dobbiamo valorizzare e sostenere il nostro sistema si scuole per l’infanzia/Kindergärten ed affrontare alcuni nodi che riguardano per esempio gli orari di apertura e quelli del personale, la formazione e il rapporto fra scuole. Dobbiamo inoltre salvaguardare la qualità del nostro sistema formativo pubblico, coordinandolo con le offerte di servizi del privato sociale e del sistema delle Kitas e Tagesmütter”.

Per Brugger e Tommasini, “partendo dalla centralità del bambino e del suo percorso di crescita, dobbiamo coinvolgere le famiglie con le loro esigenze, spesso differenziate fra ambito cittadino e rurale ed elaborare, insieme ai nostri insegnanti e collaboratori all’integrazione, al personale delle scuole ed ai rappresentanti dei sindacati, delle cooperative e delle parti sociali nuovi modelli che consentano di offrire un servizio sempre migliore”.

Per questo il PD ha dato vita a un gruppo di lavoro di tecnici ed esperti per arrivare ad una proposta organica di riforma e aggiornamento condivisa, che verrà presentata in incontri pubblici.