Boschi: la Riforma Costituzionale ha bisogno dell’Alto Adige

Incontro con ministra Boschi Parte con la ministra Maria Elena Boschi la campagna “Basta un Sì” per il Referendum Costituzionale del Partito Democratico dell’Alto Adige, che invita tutte le cittadine e i cittadini ad andare sul sito del partito (www.partitodemocratico.bz) e ad aderire ai Comitati “Basta un Sì”, che si costituiranno nei prossimi giorni, ed a partecipare alla raccolta delle firme sottoscrivendo il link: BASTAUNSI’

La ministra Boschi da Bolzano, presente anche il sottosegretario Gianclaudio Bressa, ha posto l’accento “sull’importanza di una riforma anche per le Autonomie, il loro sviluppo e il loro futuro. Le riforme hanno quindi anche bisogno dell’Alto Adige e anche con la provincia di Bolzano è possibile cambiare l’Italia. La Riforma Costituzionale premia le Autonomie – ha proseguito – con una nuova intesa tra lo Stato e le stesse. Intesa che, invece, viene osteggiata da chi chiede di votare per il No. Una Riforma che mette l’Italia alla pari con altri Paesi europei, che semplifica e rende più efficace il sistema Paese. Questo è importante per essere più competitivi, per attrarre nuove imprese e nuovi investimenti. Senza dimenticare che la Riforma Costituzionale taglia il numero dei parlamentari e riduce i costi della politica”.

A salutare la Boschi è intervenuto il sindaco Renzo Caramaschi, che ha rivolto un augurio affinchè “lo stesso successo che si è registrato a Bolzano lo si possa avere anche nei ballottaggi che tra quindici giorni si terranno nelle principali città”.

Di Riforma come motore per l’economia ha parlato anche Carlo Costa che ha lanciato il Comitato “Come le riforme possono generare crescita e sviluppo”, incentrato soprattutto sugli effetti che la semplificazione ed efficacia legislativa avranno sul mondo economico.

L’impegno del Partito Democratico dell’Alto Adige è stato sottolineato dalla segretaria Liliana Di Fede: “Dopo l’impegno che come Democratici abbiamo avuto per contribuire alla vittoria di Caramaschi come sindaco di Bolzano, adesso siamo pronti a contribuire, assieme alle cittadine e ai cittadini, a fare in modo che anche l’Alto Adige sia parte importante per la vittoria dei Sì e l’attuazione definitiva della Riforma costituzionale”

BASTAUNSI’