Andriollo: “Mantenere nomi italiani e ufficializzare quelli tedeschi”

olycom - cartello bilingue - ALTO-ADIGE - CARTELLO BILINGUE SULLA STRADA CHE PORTA A PASSO STALLE CON SCRITTE IN ITALIANO E TEDESCO“Aggiungere e non togliere. Questa deve essere la misura e la ricchezza della nostra terra, nel rispetto delle reciproche diversità”. Ad affermarlo è Juri Andriollo, consigliere comunale a Bolzano del Partito Democratico, che interviene sul tema della Toponomastica.

Per l’esponente dei Democratici “è assolutamente condivisibile la posizione assunta dal sindaco Renzo Caramaschi e dall’assessore Sandro Repetto che, nella riunione del Consorzio dei Comuni, hanno votato contro l’istituzione della Consulta cartografica provinciale. Concordo su quanto espresso dal primo cittadino che non si possa procedere con forzature su forzature perchè questa non è la strada  giusta per costruire una convivenza per la quale tanto è stato speso in termini sociali”.

Andriollo rimarca, quindi, “l’importanza di mantenere i toponimi italiani e, sempre nel quadro della ricchezza di una terra di più culture e di più lingue, di procedere speditamente all’ufficializzazione dei toponimi tedeschi. E’ un atto lineare che aspetta da diversi decenni. Nessuna “normativa strana”, ma soltanto l’applicazione dell’articolo 101 del nostro Statuto che prevede l’uso anche della toponomastica tedesca”.