Un nuovo sito web

Il mondo online si evolve continuamente e con esso anche la comunicazione politica. Il 21 di ottobre il popolo altoatesino sarà chiamato ad eleggere un nuovo consiglio provinciale. Il Pd aveva bisogno di un nuovo luogo virtuale per raccontare la sua idea di Alto Adige, i suoi candidati, le sue attività ed eventi. La comunicazione negli ultimi anni si è spostata sempre di più dalle edicole agli schermi, prima con i computer e poi con i dispositivi mobili. Pur rivendicando il valore della carta stampata e dei media tradizionali, non è più ammissibile che un’organizzazione di qualsiasi tipo e in primis un partito politico (che fa della comunicazione un suo elemento fondamentale) non sia presente in modo efficace sul web.

I canali principali sono i social network: Facebook, Instagram e Twitter sono un must in Italia, e anche il Pd dell’Alto Adige ha bisogno di una presenza efficace su queste piattaforme. La base, il fulcro dove hanno sede i contenuti e dove reperire tutte le informazioni necessarie resta però un sito web. Un sito web con una grafica capace di adattarsi ai diversi dispositivi, intuitiva e “minimal” quanto possibile. L’insieme di questi strumenti e il loro utilizzo in modo efficace è fondamentale per un partito, e troppo a lungo il Pd in tutta Italia ha subito le conseguenze di una netta inferiorità rispetto a 5Stelle e Lega nel mondo online.

Al primo posto vengono i contenuti, sempre. Neppure la migliore comunicazione del mondo può nascondere un partito povero di contenuti e di energie per costruire il suo futuro. Ma è da qui che si deve ripartire, insieme: proposte nuove, energie fresche e una fabbrica di idee per l’Alto Adige che verrà. Da qualche mese ormai in Italia il vento soffia contro il Pd e troppo poco si sta facendo a livello nazionale per invertire questa tendenza. Noi però vogliamo essere una voce fuori dal coro, vogliamo schierarci dalla parte di chi sta peggio, continuare a sognare e progettare un mondo migliore. Il Pd è nato per questo, e questo deve fare. E ora, messa in piedi la struttura comunicativa, è tempo di riempirla di contenuti e iniziative.

A presto!