Un nuovo sito web

Il mondo online si evolve continuamente e con esso anche la comunicazione politica. Il 21 di ottobre il popolo altoatesino sarà chiamato ad eleggere un nuovo consiglio provinciale. Il Pd aveva bisogno di un nuovo luogo virtuale per raccontare la sua idea di Alto Adige, i suoi candidati, le sue attività ed eventi. La comunicazione negli ultimi anni si è spostata sempre di più dalle edicole agli schermi, prima con i computer e poi con i dispositivi mobili. Pur rivendicando il valore della carta stampata e dei media tradizionali, non è più ammissibile che un’organizzazione di qualsiasi tipo e in primis un partito politico (che fa della comunicazione un suo elemento fondamentale) non sia presente in modo efficace sul web.

I canali principali sono i social network: Facebook, Instagram e Twitter sono un must in Italia, e anche il Pd dell’Alto Adige ha bisogno di una presenza efficace su queste piattaforme. La base, il fulcro dove hanno sede i contenuti e dove reperire tutte le informazioni necessarie resta però un sito web. Un sito web con una grafica capace di adattarsi ai diversi dispositivi, intuitiva e “minimal” quanto possibile. L’insieme di questi strumenti e il loro utilizzo in modo efficace è fondamentale per un partito, e troppo a lungo il Pd in tutta Italia ha subito le conseguenze di una netta inferiorità rispetto a 5Stelle e Lega nel mondo online.

Al primo posto vengono i contenuti, sempre. Neppure la migliore comunicazione del mondo può nascondere un partito povero di contenuti e di energie per costruire il suo futuro. Ma è da qui che si deve ripartire, insieme: proposte nuove, energie fresche e una fabbrica di idee per l’Alto Adige che verrà. Da qualche mese ormai in Italia il vento soffia contro il Pd e troppo poco si sta facendo a livello nazionale per invertire questa tendenza. Noi però vogliamo essere una voce fuori dal coro, vogliamo schierarci dalla parte di chi sta peggio, continuare a sognare e progettare un mondo migliore. Il Pd è nato per questo, e questo deve fare. E ora, messa in piedi la struttura comunicativa, è tempo di riempirla di contenuti e iniziative.

A presto!

Huber: “dal PD dell’Alto Adige solidarietà al Presidente Mattarella”

“Ci schieriamo in difesa del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, contro l’attacco inaudito e immotivato, oltre che irresponsabile, di Salvini e Di Maio”. A dichiararlo è Alessandro Huber, segretario del PD a nome di tutti i Democratici dell’Alto Adige.

“Chi grida al colpo di Stato e parla di impeachment – prosegue Huber – non dimostra solo la propria rozza ignoranza costituzionale, ma si scaglia in modo irresponsabile contro l’equilibrio democratico dei poteri su cui si regge la nostra democrazia. Era pieno diritto di Mattarella dire la sua sui ministri e soprattutto impedire che, fuori dal cosiddetto “contratto” e dai programmi delle singole forze politiche, si inserisse nel quadro del governo una figura che puntava alla fuoriuscita dall’Euro e alla rottura della solidarietà europea, con gravi rischi per la pace sociale, le famiglie e per tutti i cittadini risparmiatori e investitori, che hanno già subito i danni dell’aumento dei tassi avvenuto nei giorni scorsi, per colpa di Lega e M5S”.

Per Huber e il PD dell’Alto Adige “l’Europa deve rimanere il nostro quadro di riferimento e ogni riforma non può prescindere da questo. E’ l’unica strada sensata per proteggere l’Italia e i suoi cittadini. Ogni altra via o “piano B” altro non rappresenterebbero che pericolose avventure”.

Stop alle strumentalizzazioni sul doppio passaporto

Il Partito Democratico dell’Alto Adige esprime preoccupazione per le strumentalizzazioni sulla vicenda del doppio passaporto ai sudtirolesi. Le voci e notizie innescate dal nuovo governo austriaco partono da un presupposto errato, cioè che si possa pensare a cittadini italiani di serie a e di serie b, da dividere sulla base di una presunta “linea di sangue” che ci ricorda pericolosi spettri del passato. Continua a leggere “Stop alle strumentalizzazioni sul doppio passaporto”

Huber: “Saremo attenti ai territori e a coloro che hanno bisogno”

“Il Partito Democratico che voglio costruire è un partito attento ai territori, autonomista, che guarda alle nuove dinamiche della società e che al contempo non dimentichi gli ultimi e chi ha bisogno”. Alessandro Huber, neo segretario dei Democratici dell’Alto Adige, si è rivolto così ai componenti dell’Assemblea provinciale riunitasi per la prima volta stasera (lunedì 27), dopo le Primarie di domenica 12 novembre. Continua a leggere “Huber: “Saremo attenti ai territori e a coloro che hanno bisogno””

Grazie a elettori e candidati di Bronzolo che hanno sostenuto il PD

Il Partito Democratico di Bronzolo ringrazia tutte le elettrici e tutti gli elettori che domenica si sono recati alle urne e hanno, con il loro voto, espresso il loro consenso ai Democratici del centro della Bassa Atesina. Il PD ringrazia anche le candidate e i candidati che hanno accettato di presentarsi e che, con impegno e passione, hanno svolto la campagna elettorale. Continua a leggere “Grazie a elettori e candidati di Bronzolo che hanno sostenuto il PD”

Huber segretario. Componenti Assemblea e segretari di Circolo

La Commissione per il Congresso ha ufficializzato il risultato delle Primarie per l’elezione del segretario provinciale del Partito Democratico dell’Alto Adige e per il rinnovo dell’Assemblea provinciale del partito.

E’ stata confermata l’elezione di Alessandro Huber che, con le due liste (Renzi ed Orlando) a suo sostegno, ottiene 24 eletti in assemblea provinciale, mentre ad Uwe Staffler vanno 10 eletti. Continua a leggere “Huber segretario. Componenti Assemblea e segretari di Circolo”

Primarie PD: i seggi e le liste per il voto di domenica 12 novembre

Domenica 12 novembre si terranno le Primarie per l‘elezione del segretario del Partito Democratico dell’Alto Adige. Le Primarie sono aperte a tutte le iscritte e a tutti gli iscritti al PD, nonchè a tutte le elettrici e a tutti gli elettori che risiedono in Provincia di Bolzano, dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Partito, di sostenerlo alle elezioni e accettino di essere registrate/i nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori. Continua a leggere “Primarie PD: i seggi e le liste per il voto di domenica 12 novembre”

Primarie: domenica 12 novembre scegli il segretario del PD

Domenica 12 novembre si terranno le Primarie per l’elezione del segretario provinciale del Partito Democratico dell’Alto Adige.
Le Primarie sono aperte a  tutte le elettrici e a tutti gli elettori che risiedono in Provincia di Bolzano, dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Partito, di sostenerlo alle elezioni e accettino di essere registrate/i nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori.
A breve saranno specificate le modalità di voto, l’ubicazione esatta dei seggi e gli orari di apertura e chiusura degli stessi.

I CANDIDATI A SEGRETARIO PROVINCIALE

I candidati a segretario provinciale del PD sono Alessandro Huber e Uwe Staffler.

Ciao, sono Alessandro Huber, sposato con Giuliana. Sono appassionato di politica e ho un cane che si chiama Indy. Ho 30 anni, e se alla mia età mi sono messo in testa di fare il segretario del Partito democratico dell’Alto Adige è perché amo pensare e progettare una società migliore. Probabilmente sono un idealista, ma credo che possiamo fare molto per la nostra terra, per renderla più accogliente, prospera e inclusiva, perché la coesistenza tra le diverse culture costituisca un fattore di fermento e di ricchezza culturale.
Non sono uno sfasciatutto, detesto i grillini sempre pronti a polemizzare. E quindi per prima cosa dico: grazie a chi è venuto prima di me, grazie a chi è venuto prima di noi e ha fatto il lavoro amministrativo eccellente che tutti vediamo. Ora però tocca a noi, tocca costruire il gioco di squadra, come quando giocavo a Hockey. Una passione, ma anche una visione della vita, il gioco di squadra è esattamente il metodo che tutti dobbiamo saper portare avanti. Solo così saremo più forti.
Per la cronaca: ho studiato filosofia,, insegno al liceo Toniolo a Bolzano e al Cls, Consorzio lavoratori studenti. Organizzo viaggi della Memoria e sono capogruppo Pd al Comune di Bolzano.

Un voto per cambiare – für einen neuen PD
10 anni fa abbiamo fondato il Partito Democratico. Molte speranze sono rimaste deluse, ma lo spazio per un PD forte resta intatto. Il nostro partito non è stato sempre all’altezza delle aspettative e chi ha gestito ininterrottamente la maggioranza interna e il potere esterno in questa decade ne porta la responsabilità.
Meine Kandidatur wird von kompetenten Männern und Frauen unterstützt, die sich ohne Eigeninteresse für die Demokratische Partei einsetzen wollen, und ist das Angebot zu einem Richtungswechsel.
Il PD deve ripartire dai territori e dai contenuti, non solo annunciarlo, e occuparsi meno di posti e di potere. Solo così diventiamo un partner politico credibile e rispettabile, a vantaggio del futuro della nostra autonomia e della crescita del PD anche a livello nazionale.
Wir haben eine dringend notwendige Diskussion zu unserem Schulmodell angefacht und damit mehr Debatte erzeugt, als die gesamte Parteiführung in den letzten dreieinhalb Jahren imstande war. Die muss jetzt vertieft und nicht auf dem ersten Verhandlungstisch geopfert werden.
Siamo responsabili nei confronti di tutti gli abitanti dell’Alto Adige, ma in particolare di chi è svantaggiato e ancora non può godere appieno del privilegio di vivere in questa terra. Nella situazione critica dell’ospedale di Bolzano si incontrano come in un intreccio simbolico problemi che aspettano urgenti risposte: dal superamento della proporzionale etnica al riconoscimento del ruolo del capoluogo fino alla necessità di puntare con grande decisione soldi ed energie sulla migliore formazione possibile dei nostri concittadini.
Chi può occuparsi di questi temi se non il PD, l’unico partito a svolgere primarie aperte per decidere leadership e linea? Il 12 novembre abbiamo la possibilità di decidere. Non ho promesse da fare, se non quella di cambiare verso e di farlo nell’interesse dell’intera comunità.

ASSEMBLEE DI CIRCOLO: UN MODO CONOSCERE I CANDIDATI E I LORO PROGRAMMI

Da giovedì 26 a venerdì 10 novembre si terranno le Assemblee dei Circoli del PD dell’Alto Adige.
Le assemblee sono aperte a tutte le elettrici e gli elettori del PD.
Alle Assemblee parteciperanno i due candidati a segretario del PD, che illustreranno le loro mozioni.

IL CALENDARIO DELLE ASSEMBLEE DI CIRCOLO

Giovedì 26/10/2017 ore 20:00 
Egna – Hotel Andreas Hofer
Via Vecchie Fondamenta 21

Venerdì 27/10/2017 ore 19:30
Silandro – Sala civica
Via Principale 140

Lunedì 30/10/2017 ore 20:00
Appiano – Scuola Media G. Pascoli (Saletta Associazioni)
Piazza Alberto Magno

Martedì 31/10/2017 ore 20:00
Brunico – Casa Michael Pacher
Piazza Cappuccini

Venerdì 03/11/2017 ore 18:00
Vipiteno – Sala Vigil Raber
Via Ralser 2

Sabato 04/11/2017 ore 18:30
Salto-Sciliar – Schlosshof – Prato Isarco
Via Prato Isarco 22

Lunedì 06/11/2017 ore 18:30
Salorno – Pension Salurn
Piazza Principale

Lunedì 06/11/2017 ore 20:30
Ora – Hotel Kaufmann
Via Val di Fiemme 16

Martedì 07/11/2017 ore 20:30
Bressanone – Sala Adrian Egger
Via Portici Maggiorni 14 – 1° Piano

Mercoledì 08/11/2017 ore 20:00
Merano Accademia di Studi Italo-Tedeschi
Via Innerhofer 1

Giovedì 09/11/20177 ore 18:30
Vadena e Bronzolo
Sala Comunale Bronzolo

Giovedì 09/11/2017 ore 20:30
Laives – Hotel Ideal
Via Kennedy 233

Venerdì 10/11/2017 ore 18:30
Bolzano – Sala Don Bosco
Rainerum

Alessandro Huber – Insieme, più forti